smart home

Smart home: la casa diventa intelligente con la domotica

Autore Tamara
361 views

La domotica è la scienza che si occupa delle tecnologie che contribuiscono al miglioramento della qualità della vita nell’ambiente domestico. Riunisce insieme diverse discipline, tra cui l’informatica, l’elettronica, l’ingegneria, l’architettura e il design per dare risposta alle nuove esigenze legate ad una realtà sempre più digitale e interconnessa.

I primi tentativi riguardanti i sistemi di automatizzazione in casa risalgono agli anni ’60 e iniziano a svilupparsi dalla seconda metà degli anni ’80. Oggi il mondo della domotica è ancora in evoluzione e il suo utilizzo non è più un lusso destinato a ville da sogno, ma comincia ad essere sempre più accessibile e alla portata di molti.

Il concetto di Smart Home e l’Internet of Things si fanno sempre più strada nel nostro quotidiano, cambiando il modo di concepire la casa e la quotidianità per garantire maggiore comfort, risparmio e sicurezza. La parola d’ordine è automazione, gestita attraverso l’uso di interfacce per display installati indoor e applicazioni per smartphone e tablet semplici ed intuitive, che permettono di impartire comandi e avere il controllo dell’abitazione sia in casa che fuori.

In una casa intelligente è possibile sfruttare la domotica per gestire molte funzioni tra cui il riscaldamento, il consumo di energia e di acqua, l’illuminazione, la climatizzazione, gli accessi, i sistemi di allarme, la video-sorveglianza e l’irrigazione. Il tutto grazie ad un impianto che può essere progettato e personalizzato in base alle singole esigenze e che offre la possibilità di aggiungere eventuali nuove funzioni in ogni momento, a seconda dei dispositivi installati.

Il risparmio energetico viene regolato gestendo i consumi e migliorando l’erogazione in base alle necessità effettive, grazie ad un sistema di controllo e distribuzione dei carichi energetici. Riscaldamento e climatizzazione si avviano impostando programmi stagionali che rilevano la temperatura e la regolano a seconda delle esigenze, anche tenendo conto delle condizioni esterne e delle previsioni meteo. Inoltre è possibile gestire l’apertura e la chiusura automatiche di finestretapparellebalconi per sfruttare o schermare il calore e la luce del sole e per proteggere gli infissi da improvvisi acquazzoni. La sicurezza viene aumentata grazie a sistemi che rilevano e segnalano guasti, intrusioni, incendi, fughe di gas, allagamenti e percentuale di presenza di Co2 nell’aria.

È possibile impostare dei programmi, detti scenari, che combinano insieme varie funzioni e che si attivano con un unico comando. Alcuni scenari di esempio sono quello notturno che può essere impostato per chiudere porte e finestre, abbassare le tapparelle, inserire il sistema di allarme e spegnere tutte le luci, oppure quello diurno che alza le tapparelle, disattiva i sistemi di allarme e scalda l’acqua, e ancora la modalità vacanza che chiude porte e finestre, abbassa le tapparelle, inserisce i sistemi di allarme e attiva la simulazione di presenza con le luci. Altri scenari si possono inoltre autoimpostare grazie a sistemi che apprendono le abitudini e creano delle routine di azioni.

La domotica rende la casa più accessibile e vivibile anche per le persone con ridotta mobilità che, attraverso un semplice display o tramite smartphone, possono compiere azioni quotidiane altrimenti difficili come ad esempio aprire e chiudere porte, finestre, tapparelle, balconi e cancelli, regolare tende esterne, bagnare il giardino e le piante.

Unendo la domotica all’Internet of Things si può usufruire di ulteriori automazioni legate agli elettrodomestici, ad altre apparecchiature elettroniche e ad arredi intelligenti per gestire molti aspetti della quotidianità, azionando in automatico e secondo necessità robot, lavatrice, lavastoviglie, macchina del caffè e altri innumerevoli nuovi dispositivi che iniziano ad affacciarsi sul mercato.

Anche l’intrattenimento riveste un ruolo importante ed è possibile ascoltare musica nelle stanze che desideriamo, accendere la tv in automatico quando inizia un programma che ci piace o la nostra serie preferita ed eventualmente registrarli quando non si è in casa. Il tutto interagendo con un unico sistema che gestisce tutte le diverse apparecchiature.

Gli sviluppi della domotica sono ancora in corso ed è prevedibile immaginare che tra qualche tempo sarà presente nella maggior parte delle abitazioni, con funzioni sempre più smart e costi sempre più accessibili, visto anche l’Ecobonus Domotica previsto dalla legge di Bilancio 2019 che prevede detrazioni fino al 65% per chi installa un impianto di questo tipo in casa. Come al solito, se hai domande o commenti puoi scrivermi qui sotto per approfondire questa tematica insieme.

Se ti fa piacere, seguimi su Facebook e su Instagram per restare aggiornato.

articoli correlati

Lascia un commento

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.